Aereoporti

Sono molti gli aereoporti che stanno iniziando sperimentazioni con i sistemi RFiD, uno dei tanti è Malpensa. 

Ora l’aeroporto della Malpensa passa alla guida dell’innovazione tecnologica in Europa.
Con il nuovo sistema di smistamento i bagagli, anziché muoversi su nastri trasportatori, sono inseriti in speciali vassoi fino al punto di scarico poco prima dell’imbarco sugli aerei.
I vassoi facilitano l’invio verso la corretta destinazione, eliminando così le mancate letture delle etichette, principale causa del disguido dei bagagli con il vecchio sistema della lettura ottica, che rimarrà comunque in vigore.
Il vassoio contiene invece un microchip RFID sul quale vengono scritte tutte le informazioni riguardanti la valigia, compresa la destinazione, ed il chip comunica, tramite radiofrequenze, con molteplici antenne poste lungo i punti di deviazione del percorso del bagaglio fino a poco prima di essere imbarcato.

Oltre ai bagagli è stato installato un nuovo sistema di analisi del transito dei passeggeri nello scalo con l’installazione di nuove telecamere e di schermi informativi sui tempi di attesa.
Dal punto di vista organizzativo questo sistema, secondo i vertici di Sea potrà garantire la migliore utilizzazione delle risorse strumentali e umane soprattutto nei momenti di maggior traffico con una positiva ricaduta sui tempi di attesa prima dei controlli.

Tag su bagagliAntenne

Creative Commons License
Aereoporti by Corrado Patierno is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.rfiditalia.eu.

You must be logged in to post a comment.