Home » Case History » History Consolidate » Il freddo RFiD

Il freddo RFiD

Manor, una grande catena di magazzini svizzeri, ha adottato un sistema di monitoraggio della temperatura dei frigoriferi e dei congelatori attraverso l’uso di appositi Tag Rfid con sensore di temperatura. Gli apparecchi controllati sono 1.800 sparsi in 30 magazzini sul territorio svizzero. I Transponder sono impostati per eseguire il Log della temperatura ogni 10 minuti e dal mese di febbraio, un team specializzato, le analizza sia in orario di esercizio che di chiusura. L’idea progettuale e relativo pilota, nacque nel 2003, quando un errore degli addetti alla manutenzione spensero una serie di frigoriferi senza riavviarli e sostituire i fusibili, cosa che arrecò un considerevole danno sia economico, sia di immagine verso i clienti. La legilazione svizzera già imponeva il monitoraggio della temperatura più volte al giorno, costo che unito al danno subito ed alla possibile reiterazione del problema, ha spinto la società nella ricerca di un sistema di monitoraggio continuo dell’operatività degli apparecchi al fine di garantire lo stato di conservazione degli alimenti.

I risultati sono stati talmente confortanti che, la Manor, sta pianificando l’estensione del progetto anche ai prodotti freschi e surgelati lungo l’intera supply chain, dai fornitori ai propri clienti distributivi fino ai punti vendita. Questo secondo “step” progettuale, coinvolgera anche l’azienda di latticini Emmi, che apporrà un Tag per pallet ai prodotti destinati ai tre centri distributivi Ce.Di con cui Manor opera abitualmente.

I transponder verranno interrogati mediante appositi Gate all’ingresso del centro Ce.Di, in tale centro i pallet verranno aperti e le merci verranno ripallettizzate secondo le necessità di fornitura. Su questi secondi pallet, Ce.Di apporrà ulteriori Tag forniti da Manor inserendoli però a campione nelle scatole dei prodotti.

Dopo la spedizione da parte di Ce.Di a Manor, gli addetti continueranno a monitorare i prodotti finchè non giungeranno allo scaffale, momento in cui recupereranno i Tag (che a questo punto non sono più necessari in quanto i frigoriferi hanno già i loro tag di monitoraggio) per reinviarli al Ce.Di al fine di riutilizzarli. Questo sistema oltre a garantire completamente la catena del freddo, permette il monitoraggio delle tempistiche di movimentazione, sopratutto dal ricevimento in Manor all’apposizione nello scaffale.

Clicca per ingrandire

Creative Commons License
Il freddo RFiD by Corrado Patierno is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.rfiditalia.eu.

You must be logged in to post a comment.