Home » Case Study » Studi consolidati » Farmaceutica

Farmaceutica

Le prime applicazioni RFID stanno dimostrando come questa tecnologia sia in grado di risolvere efficacemente i problemi di tracciabilità e di contraffazione dei medicinali.

Per il mondo della distribuzione, questo significa poter identificare ed isolare immediatamente eventuali partite di contaminate o manomesse, senza che sia necessario ritirare dal mercato un’intera linea di prodotto.

Un modo, questo, per aiutare i retailer a recuperare la fiducia dei consumatori, garantendo loro una maggiore sicurezza per la salute.

Nei paesi in via di sviluppo, la contraffazione dei medicinali può incidere fino al 50% del mercato.
La FDA (Food and Drug Administration) definisce l’RFID “la tecnologia più promettente per l’implementazione della serializzazione di massa”, e ne prevede un’adozione su larga scala a partire dal 2007.

La soluzione messa a punto è rivolta alla soluzione del problema delle contraffazioni sui medicinali che secondo studi specializzati colpiscono mediamente un medicinale su dieci. La soluzione consiste nell’applicazione di etichette RFID sulle confezioni dei medicinali.
I chip RFID sono applicati all’imballaggio esterno o sul singolo prodotto.

Confezione con Tappo RFiD

Creative Commons License
Farmaceutica by Corrado Patierno is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.rfiditalia.eu.

You must be logged in to post a comment.