Home » Case History » History Consolidate » San Daniele il prosciutto RFiD DOP

San Daniele il prosciutto RFiD DOP

Già da tempo il Consorzio del Prociutto San Daniele stà valutando le potenzialità delle tecnologie AutoId ed in particolare della tecnologia RFiD al fine di rendere meno soggetto a contraffazione il famoso prosciutto e per implementare una vera tracciabilità di filiera.

Il problema più sentito dal Consorzio è ovviamente la contraffazione, a tal fine, è allo studio un’implementazione RFiD applicata alla certificazione del marchio. Ricordiamo che il marchio San Daniele è protetto in 51 paesi attraverso il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta).

Durante la fase di studio, il Consorzio ha deciso di utilizzare l’RFiD anche per monitorare il controllo sul processo produttivo e quindi la qualità dle prodotto.

Il progetto, nato nel 2005, ha visto i primi test nel 2006 mediante l’applicazione dei transponder sul prodotto all’inizio del processo produttivo presso due stabilimenti in San Daniele. Nel corso del 2007, l’analisi dei risultati ha permesso l’identificazione delle vere necessità del sistema ed ha permesso la creazione di uno studio di fattibilità completo che ha dimostrato l’efficacia del sistema sia come anticontraffazione, sia come tracciabilità di filera lungo tutto il processo produttivo.

I Tag in uso sono ISO 15693 a 13,56 MHz, la loro forma e boxatura invece è custom, sviluppata ad hoc secondo i dettami del Consorzio, il Tag è apposto direttamente nel prosciutto e non ne altera o rovina le proprietà. Il sistema ideato prevede la lettura dei Tag ad ogni fase produttiva, con la compilazione di una Log List che descrive tutti i passaggi del prosciutto.

Durante quest’anno verranno avviati altri test per tutti gli abiti dei sotto-processi al fine di monitorare anche l’efficienza della catena produttiva.

La struttura dati risiede interamente sui server dell’Istituto Nord Est Qualità (INEQ) ed il transponder contiene esclusivamente il suo ID. Nel sistema informativo, tale ID è correlato a dati come la data di nascita del suino o l’alimentazione seguita.

Al termine della fase di implementazione, il sistema conterà un volume di transponder utilizzati pari a 4 mln annui.

 

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Creative Commons License
San Daniele il prosciutto RFiD DOP by Corrado Patierno is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.rfiditalia.eu.

You must be logged in to post a comment.